top of page
Cerca
  • Rita Perduca

Budino di crema di miglio e uvetta, per uno svezzamento dolce e conviviale 😍

Il miglio è uno dei cereali più ricchi di sostanze preziose, come proteine, ferro, magnesio, silicio e fosforo. Considerato un ottimo ricostituente, è ricco di vitamina A e vitamine del guppo B, ideali per la salute della pelle, dei capelli e dei denti.

Ha un sapore naturalmente dolce.

Per tutte queste proprietà, le sue preparazioni sono indicatissime durante lo svezzamento, ma sono anche golose se condivise con tutta la famiglia.

Il malto di riso è un dolcificante naturale simile al miele ma con un indice glicemico ridotto.

La sua dolcezza è meno invasiva rispetto a quella dello zucchero: ci si deve abituare, ma se usato con un po' di parsimonia (costa anche un botto!) il sapore naturalmente dolce degli altri ingredienti viene enfatizzato e si limita la dipendenza dallo zucchero.


BUDINO DI MIGLIO SEMPLICISSIMO

1 litro di acqua

1/2 litro di latte di riso o di avena

150 gr di miglio

malto di riso e/o sciroppo d’acero

uvetta ammollata in acqua

scorza di limone (oppure 2 cucchiai di cacao, oppure cannella, a piacere)

2 cucchiaini di agar agar


Lavare il miglio e metterlo a cuocere per 50 minuti circa con la scorza del limone nell’acqua e latte.

Per dolcificare ulteriormente, evitando di esagerare con il malto, puoi aggiungere l'acqua di ammollo dell"uvetta, diminuendo la quantità d'acqua totale.

Togli la scorza del limone, quando l'acqua sarà assorbita, poi frulla il tutto con il minipimer in modo da ridurre il miglio stracotto in crema.

Rimetti sul fuoco e aggiungi il malto a piacere : io ne metto poco, considera che una volta freddo il sapore dolce sarà più intenso e poi a me piace il contrasto del miglio con l'uvetta!

Se aggiungi mescolando due cucchiaini di agar agar puoi dare poi la consistenza del budino alla già piacevolissima crema.

Fai cuocere per una decina di minuti e unisci le uvette. Metti il composto in stampini per budino leggermente unti se vuoi fare bella figura (se non hai tempo per i dettagli va bene anche uno stampo grande!!) e lascia rapprendere.

Sul fondo puoi spargere un po' di sciroppo d’acero (o di malto) prima leggermente caramellato.


Puoi fare tutte le variazioni e aggiunte che preferisci: al posto della scorza del limone, secondo me puoi andare anche quella di arancia, magari con il suo succo in cottura, oppure aggiungi il cacao, oppure la cannella...


Questa è la base, poi vedi tu!!

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page